Ieri era pioggia torrida.
Le malformazioni stagionali lasciavano il fango sotto le scarpe.
La musica suonava di incrostazioni sentimentali
sotto saluti di cortesia
dai poli opposti della strada.
E gli sguardi si incrociavano raramente,
i monosillabi erano seguiti da silenzi stroncanti, struggenti.
La pioggia seguitava a scivolare sull’erba, 
gli ombrelli lentamente si dirigevano verso la strada.
E son rimasta sola.
Con i piedi inchiodati nella terra molle e scivolosa.
Allagato.
Tutto.
02.06.13
7 note

Ieri era pioggia torrida.

Le malformazioni stagionali lasciavano il fango sotto le scarpe.

La musica suonava di incrostazioni sentimentali

sotto saluti di cortesia

dai poli opposti della strada.

E gli sguardi si incrociavano raramente,

i monosillabi erano seguiti da silenzi stroncanti, struggenti.

La pioggia seguitava a scivolare sull’erba, 

gli ombrelli lentamente si dirigevano verso la strada.

E son rimasta sola.

Con i piedi inchiodati nella terra molle e scivolosa.

Allagato.

Tutto.

  1. postato da eternalsunshineofthespotleesmind